Noi siamo pronti ................ripartiamo insieme ?

Chiamaci  per comprendere al meglio le regole , le procedure e soprattutto per capire cosa devi fare per lavorare in sicurezza.

Insieme definiremo il tuo protocollo con relative istruzioni adatte alla tua organizzazione nel rispetto del PROTOCOLLO CONDIVISO e delle Ordinanze Regionali

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha firmato un’ordinanza che conferma le misure ulteriormente restrittive in vigore in Emilia-Romagna e in scadenza lunedì 13 aprile, prorogandole fino al prossimo 3 maggio.

A differenza di quanto sancito dal Decreto della Presidenza del Consiglio del 10 aprile, restano sospese le attività di commercio al dettaglio di carta, cartone e articoli di cartoleria, di libri, di vestiti per bambini e neonati. Consentite invece silvicoltura e utilizzo aree forestali e cura e manutenzione del paesaggio, con esclusione delle attività di realizzazione, così come sancito dal Governo per tutto il territorio nazionale.

 

 

Art.3 per i territori delle provincie di Rimini e Piacenza e nel Capoluogo del Comune di Medicina e nella frazione di Ganzanigo, si applicano le seguenti disposizioni:

  1. ai sensi dell’art. 8, comma 2 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 aprile 2020 le misure restrittive dettate dall’ordinanza firmata dal Ministro della salute e dal Presidente della Regione Emilia-Romagna il 03 aprile 2020, sono prorogate al 3 maggio ivi compresa la sospensione delle attività di commercio al dettaglio di carta, cartone e articoli di cartoleria, di libri, di vestiti per bambini e neonati;
  2. sono consentite le attività produttive rientranti nei codici ATECO - 2 – (Silvicoltura ed utilizzo aree forestali) e - 81.3 – (Cura e manutenzione del paesaggio, con esclusione delle attività di realizzazione).

 

 

Firmata, nella serata del 23.02.2020,  dal Governatore Stefano Bonaccini, la nuova ordinanza che aumenta la stretta sulla nostra città nell’ottica del contrasto al contagio da Coronavirus.

https://www.liberta.it/news/cronaca/2020/03/23/nuova-stretta-su-piacenza-bonaccini-chiude-quasi-tutto-ordinanza-in-arrivo/

 

Ferme restando le misure statali, regionali e comunali di contenimento del rischio di diffusione del virus già vigenti,  per la PROVINCIA DI PIACENZA, sono state adottate ulteriori misure riportate nel testo allegato

In particolare, le aziende che possono continuare ad operare (L’elenco delle attività che possono operare è riportato nell’ordinanza) , devono farlo attraverso l’attuazione di  idonei protocolli organizzativi e operativi aziendali, previa redazione di specifici DOCUMENTI DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO ai sensi del D.Lgs. n.81/2008 che prevedano misure di prevenzione del contagio quali:

- impiego di personale prioritariamente proveniente della Provincia di Piacenza in cui ha sede l’azienda;

- utilizzo di ogni dispositivo di protezione specifica dal contagio necessario (mascherine, guanti e kit);

- sistematica sanificazione degli ambienti di lavoro;

- rispetto della distanza tra le persone superiore a 1,5 metri;

- scaglionamenti degli orari di ingresso per impedire afflussi di personale in contemporanea;

- impiego del personale in presenza strettamente limitato al contingente essenziale alle attività sopra indicate e ampio ricorso al lavoro a distanza e smart working;

- chiusura di spogliatoi e luoghi di aggregazione all’interno e all’esterno delle strutture produttive;

- divieto di riunioni sia all’esterno e all’interno dell’azienda con presenza fisica;

- chiusura degli accessi alle persone che non hanno rapporto di lavoro con le aziende.

 

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.